Mamma papà, aiutatemi a diventare una rock star o un piccolo Mozart!

Ma che musica maestro !

Mamma papà, aiutatemi a diventare una rock star o un piccolo Mozart!

In questo articolo, il mio scopo principale è farvi capire l’importanza della musica nella vita di un bambino, che non è solo uno strumento pedagogico che consente di stimolare : la curiosità, la fantasia, l’intuizione e il talento innato insito in ognuno di noi; ma la musica, è importante anche perché può costituire una bellissima occasione per giocare. Il gioco, fatto attraverso le attività musicali, è una delle modalità più importanti, con le quali il bambino prende coscienza di sé, del mondo che lo circonda, e delle persone con la quale entra in relazione.

Giocare con la musica, aiuta a sviluppare la capacità di improvvisare, può essere una valvola di sfogo per i bambini;      può diventare anche un’ “attività di famiglia”, ovvero giochi in cui vengono coinvolti tutti i membri della famiglia, e può essere un ottimo collante per riunire tutti ed imparare a conoscere i vari lati di ognuno.

 

In genere, i giochi che si possono proporre, si suddividono in tre classificazioni: giochi per ascoltare che sono utili per esercitare le modalità e la capacità d’ascolto; giochi per fare (suonare, cantare o muoversi) utili per sviluppare la capacità di fare musica andando oltre la lettura di un testo musicale ; giochi per inventare utili per sviluppare la creatività nel campo della composizione musicale vera e propria.

Giocare con la musica, è un modo eccellente per superare timidezze, problemi psico-motori, diversità di livelli e competenze tra i componenti di un gruppo, la musica è in sé un gioco bellissimo: tutti i grandi concertisti si divertono veramente quando suonano.

In conclusione vi lascio con una frase molto significativa di Victor Hugo : “La musica esprime ciò che non può essere espresso a parole e ciò che non può rimanere in silenzio.”

Lascia un Commento